Nell’ambito di una sempre crescente richiesta di Materie Prime a livello europeo ci siamo mossi al fine di identificare possibilità commerciali con paesi dai quali provengono Materie Prime Vegetali di ottima qualità e che non sono facilmente reperibili nel mercato interno pur avendo delle grandi potenzialità. Eccone alcune.

Lista

Allanblackia Seed Oil (Olio di semi di Allanblackia)

Quest’olio ai sensi del regolamento sui Novel Food (REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2019/110 DELLA COMMISSIONE del 24 gennaio 2019)

può essere usato in:

Margarine e creme spalmabili a base di panna 30 g/100 g

Miscele di oli vegetali (*) e latte (che rientrano nella categoria di alimenti: prodotti sostitutivi dei prodotti lattiero-caseari, compresi i preparati per la macchia­tura di bevande) 30 g/100 g

(*) Esclusi gli oli d’oliva e gli oli di sansa d’oliva quali definiti nell’allegato VII, parte VIII, del regolamento (UE) n. 1308/2013.

 

 

 

 

 

L’olio di semi di Allanblackia si ottiene dai semi di Allanblackia delle specie: A. floribunda (sinonimo di A. parviflora) e A. stuhlmannii.

Composizione in acidi grassi (espressa come % degli acidi grassi totali):

Acido laurico — acido miristico — acido palmitico (C12:0 — C14:0 — C16:0): somma degli acidi < 4,0 %

Acido stearico (C18:0): 45-58 %

Acido oleico (C18:1): 40-51 %

Acidi grassi polinsaturi (AGP) < 2 %

Caratteristiche:

Acidi grassi liberi: max. 0,1 % degli acidi grassi totali

Acidi grassi trans: max. 1,0 % degli acidi grassi totali

Indice di perossido: max 1,0 meq/kg

Sostanze insaponificabili: max. 1,0 % (p/p) dell’olio

Indice di saponificazione: 185-198 mg KOH/g»

 

Griffonia Simplicifolia Semi

Kigelia Africana Frutta (fresca ed essiccata)

Voacanga Africana Semi

Guarea Guidonia radici e corteccia

Altri prodotti dell’africa subsahariana